RAPPORTO IMMOBILIARE 2020

Il «Rapporto Immobiliare 2020 – settore Residenziale» fornisce il consuntivo dei fenomeni del mercato registratisi nell’anno precedente.

Questo Rapporto, tuttavia, è contraddistinto da una temporanea e non voluta novità, indotta dalle condizioni di lavoro generate dalla pandemia del COVID-19, che non hanno consentito di coordinarsi per tempo con l’Associazione Bancaria Italiana (ABI) per inserire, come accade ormai da vari anni, l’analisi dell’indice di affordability elaborato dall’ABI, una misura della possibilità di accesso all’acquisto di un’abitazione da parte delle famiglie. In questo Rapporto, dunque, è assente tale analisi.

Nel Rapporto, pertanto, si analizzano e approfondiscono i principali dati del mercato delle abitazioni in Italia nel 2019 desunti dai diversi archivi amministrativi di Catasto, Pubblicità immobiliare, Registro e OMI1, anche per adempiere al ruolo assegnato all’Osservatorio dal D.lgs. 72/20162.

Il Rapporto si articola nei consueti seguenti capitoli:

  • Le compravendite: andamenti dei volumi di compravendite di abitazioni e delle pertinenze; analisi delle dimensioni delle abitazioni compravendute; stima del valore del volume di scambio delle abitazioni (fatturato); andamenti dei volumi di compravendite della nuda proprietà delle abitazioni;
  • I mutui ipotecari: analisi delle principali caratteristiche dei mutui ipotecari erogati per l’acquisto delle abitazioni3, relativamente al numero di abitazioni acquistate con mutuo, al capitale erogato complessivo e medio per unità abitativa, alla durata e al tasso di interesse medio iniziale;
  • I principali dati regionali (compravendite e i mutui ipotecari);
  • L’analisi dei dati nelle principali città (compravendite e mutui ipotecari);
  • Le locazioni, con un’analisi dei principali sotto mercati in cui possono essere distinti;

Dati e analisi dei singoli mercati immobiliari regionali saranno pubblicati in “Le statistiche regionali”, corredate da focus provinciali. Si tratta di pubblicazioni a sé stanti, effettuate in collaborazione con le Direzioni regionali e provinciali, disponibili sul sito Internet dell’Agenzia a partire dal 19 giugno 2020.

La pubblicazione di questo Rapporto e i suoi contenuti riguardano un anno, il 2019, che segnerà sul mercato residenziale un passaggio di fase, dopo circa 6 anni di ripresa. Con il 2020 l’economia e la società, a livello internazionale, stanno infatti subendo la cesura indotta dalla pandemia del Covid-19.

Gli scenari che si prospettano sul mercato residenziale sono incerti dipendendo da numerose variabili il cui andamento allo stato è aleatorio. È sicuro, però, che il blocco delle attività tra marzo e maggio di quest’anno ha procurato una flessione delle compravendite e il recupero nel corso dell’anno è realisticamente difficile.

Scarica il Rapporto – Settore RESIDENZIALE (formato PDF)
a cura della Divisione Servizi – Direzione Centrale Servizi Estimativi e Osservatorio Mercato Immobiliare

Il Rapporto Immobiliare residenziale è il volume che l’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate (OMI), in collaborazione con l’Associazione Bancaria Italiana, dedica al mercato immobiliare residenziale al fine di approfondirne il consuntivo dell’anno trascorso.

Nel Rapporto, quindi, si analizzano composizione e dinamica del mercato delle abitazioni in Italia: volumi di compravendita delle abitazioni e delle pertinenze, superfici compravendute e valori di scambio (fatturato), compravendite assistite da mutui ipotecari. Si analizzano inoltre le locazioni degli immobili residenziali e si fornisce una misura dell’accesso all’acquisto della casa da parte delle famiglie italiane (indice di affordability).

 


Il «Rapporto Immobiliare 2020 sugli Immobili a destinazione terziaria, commerciale e produttiva» fornisce il consuntivo dei fenomeni del mercato registratisi nell’anno precedente.

Questo Rapporto, tuttavia, è contraddistinto da una temporanea e non voluta novità, indotta dalle condizioni di lavoro generate dalla pandemia del COVID-19, che non hanno consentito di coordinarsi per tempo con l’Associazione nazionale delle società di leasing (ASSILEA) per inserire, come accade ormai da vari anni, analisi delle dinamiche del leasing immobiliare. In questo Rapporto, dunque, è assente tale analisi.

In questo Rapporto, quindi, si analizzano i dati del mercato degli immobili non residenziali1 relativi al comparto “Terziario – Commerciale” (TCO) e al settore produttivo (PRO). In particolare si approfondiscono le dinamiche delle compravendite delle unità immobiliari uffici (A/10), delle unità immobiliari negozi (C/1) e laboratori (C/3) e delle unità opifici e industrie (D/1 e D/7).

Il volume si articola in sei capitoli. Nel primo capitolo è offerta una panoramica del mercato nazionale degli immobili non residenziali. I successivi tre capitoli sono dedicati, rispettivamente, ai principali risultati dell’analisi dei mercati immobiliari relativamente agli uffici, ai negozi e al settore produttivo, in termini di volumi di compravendite realizzate nel 2019, di intensità di mercato e livello delle quotazioni immobiliari medie per regione, area territoriale e nelle maggiori città italiane.

Nel quinto capitolo sono analizzati alcuni indici territoriali concernenti le quotazioni medie e l’intensità di mercato (IMI), mentre nel sesto capitolo è proposta una stima del valore di scambio per le destinazioni d’uso sopra indicate.

Scarica il Rapporto – Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva (formato PDF)
a cura della Divisione Servizi – Direzione Centrale Servizi Estimativi e Osservatorio Mercato Immobiliare

I rapporti immobiliari non residenziali sono dedicati alle compravendite di unità immobiliari di tipo produttivo, terziario e commerciale e sono realizzati congiuntamente dall’Agenzia e dall’Associazione nazionale delle società di leasing (ASSILEA).

La pubblicazione fornisce annualmente i dati di consuntivo del mercato italiano degli immobili non residenziali, attraverso l’analisi territoriale dello stock, dei volumi di compravendita e delle quotazioni delle tipologie immobiliari negozi, uffici e capannoni, che rappresentano con maggior significatività il mercato immobiliare commerciale, terziario e produttivo.

 

Le informazioni rese nel presente rapporto sono di proprietà esclusiva dell’Agenzia delle Entrate. Non è consentito vendere, affittare, trasferire, cedere i dati contenuti o assumere alcune altre obbligazioni verso terzi. Le informazioni possono essere utilizzate, anche ai fini della loro elaborazione, purché, nel caso di pubblicazione, venga citata la relativa fonte.

 

 

Confronta gli annunci

Confrontare
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoРусскийEspañol