Come diventare un Agente Immobiliare

L’Agente Immobiliare è un mediatore d’affari specializzato nella compravendita o nella locazione di Immobili o Aziende.

Per poter esercitare la professione di agente immobiliare sarà necessario avere dei pre-requisiti di carattere personale, morali e professionali.

Essendo l’Agente Immobiliare un mediatore tra due parti, è implicita la necessità di acquisire una serie di skills per poter calzare al meglio questo ruolo.

L’abilità chiave, come abbiamo detto, riguarda proprio la capacità di mediazione per agevolare la vendita attraverso una serie di pratiche, sfruttando il proprio background e mettendo in relazione domanda e offerta.

Oltre alle conoscenze giuridiche e tecniche legate al settore immobiliare, l’agente deve possedere skills come:

  • Capacità di negoziazione
  • Capacità di ascolto attivo
  • Problem solving
  • Abilità nella vendita
  • Linguaggio persuasivo
  • Capacità di leadership

 

Requisiti personali

  • Essere cittadini italiani o europei o comunque avere la residenza in Italia;
  • Il godimento dei diritti civili;
  • Risiedere nella provincia della Camera di Commercio in cui si chiede l’iscrizione;
  • L’obbligo di avere almeno un diploma di scuola secondaria superiore di secondo grado e di qualsiasi indirizzo.

Requisiti morali

  • Assenza di condanne penali o simili;
  • Non essere stato sottoposto a normative antimafia;
  • Non essere assoggettato a sanzioni amministrative accessorie di cui all’art. 5 della legge 507/1999.

Requisiti professionali:

  • Diploma di scuola media secondaria di secondo grado cioè un diploma quinquennale di maturità
  • Corso preparatorio all’esame di idoneità presso le scuole accreditate formazione professionale della regione competente per territorio.
  • La durata del corso varia a seconda della regione di riferimento e può variare da un minimo di 80 a un massimo di 200 ore.

Per essere un Agente Immobiliare non è necessario essere Laureati ma potrebbe essere consigliabile. Sempre più Agenti infatti, sono in possesso di un titolo Universitario. Avere una Laurea è un punto in più sul curriculum e i Laureati potrebbero avere più opportunità di carriera.

 

L’esame da Agente Immobiliare

Dopo aver frequentato il corso di preparazione, dovrai superare l’esame nella Camera di Commercio della tua provincia di residenza. Per poterti iscrivere dovrai essere in possesso dell’attestato di frequenza del corso di preparazione e di un diploma/attestato regionale triennale

L’esame si svolge in due prove scritte e in una orale su materie che hanno una relazione su scambi immobiliari e aziendali, estimo, legislazione fiscale, diritto commerciale, mutui, catasto e condominio e nozioni di diritto civile e tributario, come ad esempio:

  • Tipologie di contratto;
  • Adempimenti fiscali;
  • Iscrizioni e trascrizioni;
  • Diritti reali;
  • Ipoteca;
  • Finanziamenti;
  • Concessioni edilizie;
  • Agevolazioni finanziarie per la compravendita di immobili.

La prova orale si basa sugli stessi argomenti di quella scritta e approfondisce inoltre le questioni relative all’andamento del mercato e all’oscillazione dei prezzi.

L’Agente Immobiliare non può svolgere attività alle dipendenze di altre persone, associazioni o enti pubblici e privati e neanche altre attività imprenditoriale o professionale ad eccezione di altre attività di mediazione.

 

 

Abilitazione

In base alla nuova normativa, chi vuole diventare agente immobiliare non dovrà più iscriversi al ruolo degli agenti immobiliari, Dovrà, però segnalare alla Camera di Commercio di competenza , attraverso la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), l’inizio attività. L’invio è possibile solo in forma telematica usando la procedura della comunicazione.

Assieme alla SCIA, sarà necessario depositare l’attestato di Versamento della Tassa di concessione Governativa, i formulari e la polizza assicurativa.

L’Agente Immobiliare che svolge attività in più sedi dovrà nominare in ognuno una persona che abbia i requisiti di idoneità per svolgere la professione e presentare una SCIA per ogni localizzazione in cui viene svolta l’attività. Se l’agente immobiliare è dipendente sarà il datore di lavoro a dover inviare la SCIA.

Gli Agenti Immobiliari iscritti al registro delle imprese riceveranno un tesserino di riconoscimento che dovranno riconsegnare nel momento in cui smetteranno di svolgere l’attività.

 

Riferimenti

Confronta gli annunci

Confrontare