Documenti utili nella locazione Immobiliare

Sono molte le persone che decidono di affittare la loro casa senza avvalersi dei servizi offerti dalle agenzie Immobiliari e che si affidano su Internet per reperire informazioni utili e la documentazione necessaria.

 

La legislazione italiana mette a disposizione diversi tipi di contratto da poter applicare in base alle esigenze di conduttore e locatore:

  • Contratto a canone libero

  • Contratto a canone concordato

  • Contratto transitorio

  • Contratto per studenti

  • Contratto breve

 

In queste poche righe che seguono cerchiamo di mettere qualche punto fermo sui vari tipi di contratti di locazione.

Vediamo di seguito le caratteristiche dei vari Contratti e relative limitazioni:

 

  • Contratto a canone libero: o  contratto 4+4  è quello più utilizzato nella locazione di immobili abitativi. Il canone viene concordato liberamente dalle parti e la durata è di quattro anni rinnovabili per altri quattro. Il locatore non può chiedere di interrompere la locazione prima della scadenza mentre il conduttore può recedere dal contratto in qualsiasi momento dandone comunicazione come per legge.

 

  • Contratto a canone concordato: conosciuto come contratto agevolato, convenzionato o concertato ha una durata di tre anni rinnovabile per altri due. Il canone viene calcolato in base a dei parametri stabiliti dagli accordi fra Comune e associazioni sindacali.Non può essere applicato per immobili di lusso. Con questo contratto il canone richiesto è di norma inferiore a quello stabilito per i contratti liberi ma il locatore beneficia di diverse agevolazioni fiscali fra cui la cedolare secca al 10%. Questo contratto deve essere asseverato da una organizzazione sindacale.

 

  • Contratto transitorio: rientra nei contratti a canone concordato è stato studiato per soddisfare esigenze abitative limitate nel tempo, non turistiche. Queste esigenze possono riguardare sia il locatore che il conduttore.La durata può variare da uno a diciotto mesi e può essere rinnovato solo una volta.

 

  • Contratto per studenti:  può essere fatto solo nei comuni in cui è presente una sede universitaria o nei comuni ad essi confinanti. Rientra nei contratti concordati pertanto il canone da applicare deve rientrare in quanto stabilito nell’accordo territoriale, e deve esserci specificata l’esigenza dello studente fuori sede.La durata prevista va dai 6 ai 36 mesi ed è’ vietata la sublocazione.

 

  • Contratto breve: il canone è liberamente concordato dalle parti, la durata prevista da 1 a 30 giorni. E’ consigliata la forma scritta ma non necessita di registrazione. In questo tipo di contratto rientrano  gli affitti turistico ricettivi (B&B e case vacanza).

 

Tutti i contratti di cui sopra, ad eccezione del contratto breve, per essere ritenuti validi è necessaria la forma scritta e devono essere registrati entro 30 giorni dalla sua sottoscrizione presso un ufficio dell’agenzia delle entrate o per via telematica.

Se cerchi un fac-simile di contratto o necessiti di altra documentazione inerente la locazione quale:

  • riduzione canone
  • aggiornamento istat
  • disdetta a termine contratto
  • disdetta alla prima scadenza
  • e molto altro

Puoi visitare l’area documenti di suggerimentimmobiliari.it dove puoi scaricare gratuitamente ciò che ti serve.



Suggerimenti immobiliari è un blog di consigli ed informazioni che vi aiutano ad orientarvi nel mondo dell’immobiliare.

Trovate 5 categorie:

  • consulenza immobiliare
  • agenzia immobiliare
  • condominio
  • edilizia
  • curiosità

La categoria consulenza immobiliare è suddivisa a sua volta in due macroaree, locazione e compravendita  e trovate tutto quanto necessario ad affittare, vendere o acquistare velocemente e senza commettere errori.


Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter :

 

Confronta gli annunci

Confrontare